"Grazie a fotografi e operatori video: anche loro sono in prima linea in questa pandemia" - Sga: "Raccontano con le immagini i momenti difficili della nostra regione"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Pescara   Attualità 02/11

"Grazie a fotografi e operatori video: anche loro sono in prima linea in questa pandemia"

Sga: "Raccontano con le immagini i momenti difficili della nostra regione"

Spesso dimenticati, anche loro sono in prima linea. Nell'anno funestato dalla pandemia da Covid-19, fotografi e operatori di ripresa non si sono mai tirati indietro: sempre pronti a svolgere, nell'interesse pubblico, il loro servizio di testimonianza attraverso foto e video.

"L’assemblea del Sindacato Giornalisti Abruzzesi vuole sottolineare il grande lavoro che in questi mesi hanno svolto fotografi e cineoperatori, per la gran parte freelance, che con responsabilità hanno raccontato, attraverso le immagini, gli eventi che hanno caratterizzato momenti difficili anche della nostra regione", si legge in una nota diramata dall'organizzazione sindacale di categoria.

"Sono stati impegnati e si impegnano mettendo a rischio la loro salute, la loro incolumità e a volte anche costose attrezzature, acquistate con sforzo personale e a prezzo di grandi sacrifici. Siamo e saremo al fianco dei colleghi nel loro lavoro, impegnandoci a supportarli, per quanto possibile, nelle difficoltà che dovessero presentarsi".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi