Regione: "Covid-19, in Abruzzo in quarantena un cittadino su 10" - Le stime del Dipartimento Salute: oltre 120mila in isolamento fiduciario
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 novembre 2020
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Pescara   Cronaca 15/11

Regione: "Covid-19, in Abruzzo in quarantena un cittadino su 10"

Le stime del Dipartimento Salute: oltre 120mila in isolamento fiduciario

Secondo le stime del Dipartimento salute e prevenzione, sono oltre 120mila gli abruzzesi in quarantenaQuasi il dieci per cento della popolazione abruzzese è in quarantena. Lo dicono le stime del Dipartimento salute e prevenzione della Regione: oltre 120mila persone in isolamento domiciliare fiduciario su un milione 300mila abitanti.

Attualmente in Abruzzo sono 12622 i positivi al Covid-19. Secondo i calcoli dei tecnici dell'assessorato alla Sanità, per ogni malato vengono tracciati mediamente dieci contatti. Di conseguenza, sarebbero più di 120mila le persone in quarantena da contatto con persona contagiata. Anche coloro che ricevono la notifica dall'App Immuni devono rimanere in isolamento fino a quando non vengono sottoposti a tampone.

Il capo della task force sull'emergenza coronavirus, Alberto Albani, nelle scorse ore ha rivolto, tramite l'Ansa, un appello a evitare spostamenti superflui e a uscire di casa solo per reali necessità. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi