"Da eroi a dimenticati", la Cgil chiede alla Asl "rispetto per il personale sanitario" - Le sollecitazioni alla dirigenza della Asl Lanciano Vasto Chieti
CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Chieti   Attualità 28/11/2020

"Da eroi a dimenticati", la Cgil chiede alla Asl "rispetto per il personale sanitario"

Le sollecitazioni alla dirigenza della Asl Lanciano Vasto Chieti

"Da eroi a dimenticati". Lo ha scritto la Cgil di Chieti su uno striscione affisso questa mattina davanti all'ospedale del capoluogo teatino chiedendo "rispetto" per il personale "operante nella Asl Lanciano Vasto Chieti con ogni altro tipo di contratto".

La segreteria provinciale della Cgil funzione pubblica spiega che "al termine della degenza ospedaliera, il direttore generale Thomas Schael ha espresso parole di gratitudine nei confronti di tutti gli operatori che ho visto all’opera in questi giorni: eccezionali. Svolgono un lavoro impegnativo in condizioni rese ancora più difficili dalla necessità di indossare tute e dispositivi di protezione, ma ciò nonostante riescono a far arrivare ai pazienti la cordialità di un sorriso, di una parola gentile, oltre che la loro professionalità. So che lo stesso accade negli altri reparti Covid -19 della nostra Azienda.

Noi come Fp-Cgil di Chieti non avevamo e non abbiamo mai avuto nessun dubbio. Lo abbiamo rimarcato, stamane, attraverso uno striscione affisso dinnanzi al P.O. di Chieti, anche come promemoria, in attesa di avere risposte concrete ed esigibili alle nostre richieste di merito".

Il sindacato chiede risposte su "sicurezza, assunzioni, stabilizzazioni, equità per premialità Covid e tempi certi per reinternalizzazione dei servizi con relativa tutela degli operatori coinvolti". Si tratta di richieste "per tutto il personale sanitario.

Attendiamo fiduciosi consapevoli, che il lavoro svolto da tutti gli operatori quotidianamente fa la differenza e merita risposte immediate e rispetto. Continueremo le nostre iniziative qualora non dovessero arrivare soluzioni positive ai problemi posti, anche tenendo conto di quanto dichiarato dal direttore generale". 

Al lavoro in prima linea: dalla Rianimazione del San Pio il messaggio di coraggio "in versi" >>> LEGGI

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi