CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


8 marzo 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

L'Aquila   Politica 10/12/2020

Il governo chiede al Tar provvedimento urgente: "In Abruzzo rischio impennata dei contagi"

Ricorso urgente contro l’ordinanza di Marsilio: "Può causare gravi conseguenze"

Marco Marsilio"Posto che il 27 novembre la cabina di regia ha accertato per la prima volta la riduzione dello scenario epidemico condizione poi confermata dal monitoraggio del 4 dicembre, il periodo di 14 giorni era destinato a perfezionarsi non prima dell'11 dicembre". Lo afferma il governo nel ricorso urgente presentato al Tar dell'Aquila contro l'ordinanza del presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, che ha disposto il passaggio del territorio regionale da zona rossa a zona gialla, con conseguente allentamento delle restrizioni per il contenimento del contagio da Covid-19. 

Tramite l'Avvocatura distrettuale dello Stato, il governo Conte chiede al presidente del Tribunale amministrativo regionale di emettere un provvedimento urgente "inaudita altera parte", senza ascoltare le motivazioni della Regione Abruzzo, quindi prima dell'udienza cautelare in cui si dovrebbe decidere sulla richiesta di sospensiva. 

"Le misure ampliative - afferma il governo - introdotte dalla Regione Abruzzo anticipando gli effetti o gli eventuali e, al momento non ancora adottati, provvedimenti di riclassificazione della Regione da zona rossa a zona arancione rischiano nell'attuale, delicato, contesto di portare ad un'improvvisa impennata della curva dei contagi e gravissime e incalcolabili conseguenze nella salute delle persone e per la tenuta dei sistemi sanitari regionali".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi