Terremoto devastante in Croazia, scossa avvertita anche in Abruzzo - Alle 12.20 la terra ha tremato dall’altra parte dell’Adriatico: magnitudo 6.4
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Pescara   Cronaca 29/12/2020

Terremoto devastante in Croazia, scossa avvertita anche in Abruzzo

Alle 12.20 la terra ha tremato dall’altra parte dell’Adriatico: magnitudo 6.4

(da inmeteo.net)La terra trema due volte nel giro di ventiquattr'ore dall'altra parte dell'Adriatico. La seconda scossa, quella delle 12.20 di oggi, è stata avvertita anche sulla costa adriatica da Trieste all'Abruzzo, in base alle prime stime dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Rilevata una magntudo di 6.4. L'epicentro è stato localizzato intorno a Petrinja, circa 50 chilometri a sud di Zagabria. È la stessa area degli eventi sismici dei giorni scorsi.

L'Ansa riferisce che la scossa è stata avvertita non solo lungo la riviera adriatica, ma anche nelle aree interne del Nord Italia, fino a Bolzano, e in Campania, a nord di Napoli. Secondo Primonumero.it, anche sul litorale molisano la popolazione ha avvertito il movimento tellurico. 

Nell'area attorno all'epicentro, la Croazia centrale, i danni sono gravi. Il bilancio, ancora parziale, è di sette vittime. Numerosi gli edifici crollati o lesionati, tra cui un ospedale e un asilo. Interrotte le linee elettriche e telefoniche. L'esercito croato ha raggiunto le zone terremotate per assistere la popolazione. 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi