L’Abruzzo torna in zona gialla dal 7 gennaio. Marsilio: "C’è la conferma del ministro Speranza" - "Ritorno in zona arancione? Notizia priva di fondamento"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

L'Aquila   Attualità 02/01

L’Abruzzo torna in zona gialla dal 7 gennaio. Marsilio: "C’è la conferma del ministro Speranza"

"Ritorno in zona arancione? Notizia priva di fondamento"

L'Abruzzo dal 7 gennaio sarà zona gialla. A confermarlo il presidente della Regione, Marco Marsilio, in seguito ad alcune notizie di stampa diffuse da "alcune testate e telegiornali - commenta il governatore - secondo le quali, il 7 gennaio l'Abruzzo sarebbe in zona arancione. Notizia priva di fondamento".

Ricordiamo, aggiunge il presidente, che "l'ordinanza che poneva l’Abruzzo in zona arancione è scaduta lo scorso 27 dicembre e non è stata reiterata", come confermato dai colloqui tra lo stesso Marsilio e il ministro Speranza, l'ultimo dei quali avvenuto poco fa.

"Non c'è ragione di dover valutare altro prima del 7 gennaio – prosegue - quando l'Abruzzo sarà una regione in zona gialla, anche alla luce dei risultati dell'ultimo report del 31 dicembre, che certifica l'RT migliore d'Italia e un rischio basso".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi