Raccolti danneggiati dalla fauna selvatica, gli agricoltori chiedono l’intervento della Regione - Cia Chieti-Pescara: "Raggiunti livelli intollerabili per l’attività agricola"
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 gennaio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Chieti   Ambiente 06/01

Raccolti danneggiati dalla fauna selvatica, gli agricoltori chiedono l’intervento della Regione

Cia Chieti-Pescara: "Raggiunti livelli intollerabili per l’attività agricola"

Danni ai raccolti (immagine di repertorio)Continuano a destare preoccupazione i danni provocati dalla fauna selvatica ai terreni coltivati. La Cia Agricoltori Italiani Chieti-Pescara, "viste le sempre più numerose segnalazioni da parte delle aziende agricole associate circa la presenza massiccia di fauna selvatica su terreni coltivati in zone di ripopolamento e cattura (in modo particolare a seminativo) e di conseguenza degli ingenti danni che tale fenomeno crea", chiede, con una lettera inviata alla Regione Abruzzo, "l'attivazione dell'attività di controllo per risolvere il problema".

"È possibile affermare che siamo di fronte a una situazione di assoluta emergenza - afferma il presidente Antonio Sichetti -. La proliferazione incontrollata di alcune specie selvatiche, in particolare cinghiali, ha raggiunto livelli intollerabili per l'attività agricola".

Ai sensi del dell'Art. 44, comma 5, della Legge Regionale n. 10 del 28 Gennaio 2004, la confederazione richiede un "intervento urgente all'interno delle zone di ripopolamento e cattura ricadenti delle province di Chieti e Pescara".

"È fondamentale che tale provvedimento venga attuato al più presto al fine di evitare che la situazione, già grave, non diventi più gestibile – continua il presidente -. Questa potrebbe essere anche l'occasione di ripensare le forme di contenimento degli animali selvatici, attraverso l’impiego di metodi più efficaci e in linea con le esigenze attuali dei territori".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     

    Chiudi
    Chiudi