Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


16 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Ortona   Attualità 08/01

Covid-19, muore a 61 anni Tommaso Di Fabrizio, infermiere dell’ospedale di Ortona

Il dolore della Asl Lanciano Vasto Chieti

Un altro lutto legato al Covid-19 colpisce la Asl Lanciano Vasto Chieti. È morto a 61 anni Tommaso Di Fabrizioinfermiere in servizio nella Lungodegenza dell'ospedale di Ortona.

"Ha combattuto per giorni contro il terribile virus che ancora una volta si è rivelato implacabile – spiega l'azienda sanitaria – Fino all'ultimo tutti i colleghi hanno sperato e, sia pure a distanza, non gli hanno fatto mancare il loro sostegno. Oggi non bastano le parole per descrivere lo smarrimento, il dolore di non poter più lavorare accanto a Tommaso, un professionista competente e irreprensibile, un amico che, con la sua simpatia e le immancabili battute, sapeva rendere lieve anche un pesante turno di lavoro".

A fine novembre, a causa del virus, era morta Rosanna Antognetti, responsabile delle Risorse umane della Asl [LEGGI].

"La direzione del Servizio aziendale professioni sanitarie (Saps) e la Direzione generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, a nome di tutti i dipendenti e collaboratori dell'azienda, si stringono alla moglie Paola, ai familiari, amici e colleghi ai quali esprimono grande affetto e cordoglio". 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi