Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


1 marzo 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Chieti   Attualità 16/01

Screening di massa, la Asl cerca personale sanitario volontario

La campagna interesserà i Comuni della provincia con maggior incidenza di positivi

La Asl Lanciano Vasto Chieti ha pubbblicato un avviso pubblico per il reclutamento di personale sanitario volontario per lo screening di massa per il Covid-19 che interesserà otto Comuni della provincia. La campagna di monitoraggio inizierà la prossima settimana da Guardiagrele [LEGGI] per poi estendersi a Chieti, Vasto, Lanciano, San Salvo, Ortona, Francavilla, San Giovanni Teatino e all'istituto alberghiero di Villa Santa Maria. 

A tal fine è stato emanato un avviso, pubblicato sul sito web www.asl2abruzzo.it, per reclutare operatori da destinare alle équipes di sanitari che dovranno eseguire i tamponi antigenici rapidi nelle sedi individuate dai Comuni per accogliere i cittadini che vorranno partecipare alla campagna. Il reclutamento è rivolto sia ai dipendenti Asl, che dovranno prestare la loro opera fuori dall’orario di servizio e a titolo gratuito, che al personale convenzionato, nonché a liberi professionisti, pensionati o dipendenti di altri enti. L'avviso è rivolto a infermieri, medici, ostetriche, odontoiatri, biologi, farmacisti, tecnici di laboratorio e veterinari.

Gli operatori interessati dovranno esprimere la propria disponibilità allo svolgimento dell'attività di volontariato esclusivamente all’indirizzo di posta elettronica volontari.screeningcovid@asl2abruzzo.it  utilizzando il modello pubblicato, sempre sul sito Asl, allegato all’avviso, nel quale riportare dati anagrafici, titolo di studio, qualifica e iscrizione a  un ordine professionale. L’Azienda provvederà, quindi, a contattare i volontari disponibili per informarli sulle modalità di svolgimento dello screening secondo i calendari concordati con i Comuni interessati. 

"E’ auspicabile che tutti i paesi chiedano di partecipare alla campagna - chiarisce il Direttore generale della Asl Thomas Schael - perché la finalità è comune a tutti: identificare eventuali casi positivi e isolarli prima che possano diffondere il contagio. I test rapidi eseguiti su larga scala sono uno strumento prezioso, perché ci permettono di individuare gli asintomatici che diversamente possono sfuggire al controllo, diventando pericoloso veicolo di infezione. I risultati dello screening saranno direttamente proporzionali all’adesione da parte dei Comuni e della popolazione stessa, oltre che dei volontari di cui abbiamo bisogno: è un’occasione per mettere al sicuro la nostra salute che non va sprecata".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       

      Chiudi
      Chiudi