Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


13 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Vasto   Cronaca 07/02

Posti Covid finiti in terapia intensiva: paziente proveniente dal Molise trasferito a Giulianova

Al "San Pio da Pietrelcina" rimane un solo posto nel reparto malattie infettive

Vasto: all'ospedale San Pio da Pietrelcina è quasi saturo il reparto CovidIn terapia intensiva Covid non ci sono più posti, mentre in area medica ne rimane uno solo.

All'ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto sono quasi tutti occupati i letti dedicati alla cura dei contagiati da Sars-CoV-2. Ieri dal Molise era arrivato un paziente grave. Le sue condizioni oggi hanno reso necessaria la terapia intensiva, ma a Vasto i quattro posti dedicati ai casi più gravi di coronavirus sono tutti occupati. Per questo, è stato necessario il trasferimento a Giulianova

Se il reparto di terapia intensiva Covid è saturo, quello di malattie infettive lo è quasi: occupati 13 dei 14 letti totali. Di recente sono aumentati i casi che non possono essere curati a casa. 

Due giorni fa il direttore generale della Asl provinciale, Thomas Schael, aveva lanciato l'allarme perché al Santissima Annunziata di Chieti non c'era più posto, tant'è che un paziente era stato trasferito a L'Aquila.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi