Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


12 maggio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Chieti   Attualità 08/02

Duemila studenti in attesa dei fondi per la borsa di studio

Mancanza di fondi: ritardi nell’erogazione del premio per gli studenti idonei

UDU, Unione Degli UniversitariDurante questi mesi, si è parlato molto di come la generazione degli studenti odierna possa essere una risorsa fondamentale per la ripresa dell'Italia degli anni a venire. Nonostante le belle parole spese da politici e politicanti nei talkshow e sui giornali, ad oggi, le università abruzzesi pare non abbiano ancora confermato i fondi per le borse di studio che spetterebbero ai ragazzi meritevoli e idonei al premio.
"Anche quest’anno, esattamente come i precedenti, ci troviamo a denunciare la situazione per cui, a causa della mancanza di fondi regionali, circa 2000 studenti non sanno se avranno i mezzi per continuare a studiare. La situazione quest’anno è ancora più beffarda, soprattutto per gli studenti fuorisede, che in alcuni casi dovranno pagare l’affitto della propria casa per seguire la didattica a distanza senza avere i mezzi economici per farlo. Come UDU L’Aquila, UDU Teramo e 360 gradi Chieti-Pescara, richiediamo che con assoluta urgenza la Regione intervenga e assicuri le risorse necessarie per erogare tutte le borse di studio".

Così l'Unione degli Universitari si ritrova a dover esporre un problema che chiamare imbarazzante è riduttivo, così come lo sarebbe probabilmente ogni risposta da parte della regione che non confermi immediatamente la disponibilità economica per sostenere i ragazzi che, ricordiamo, si conquistano la loro borsa di studio raggiungendo obiettivi molto faticosi e alti, pur di non gravare sulle proprie famiglie.

"Noi pensiamo che il diritto allo studio e l’istruzione dovrebbero essere una priorità per la nostra regione che invece anno dopo anno sottostima e ignora le esigenze degli studenti universitari. Di tutti gli aspetti riguardanti il diritto allo studio, quello delle borse è il tema più importante e più urgente da affrontare: non è pensabile che ogni anno in bilancio a dicembre non siano previste neanche le risorse minime obbligatorie per legge.

Il diritto allo studio e l’istruzione dovrebbero essere considerati prioritari come campi di investimento, ma la volontà politica di procedere in questo senso dovrebbe essere visibile nella quotidianità degli atti e delle scelte su tutto il territorio nazionale: ci auguriamo e speriamo che sia finalmente arrivato il momento di un cambio di rotta, sia localmente sia nazionalmente".

di Arianna Giampietro (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi