TimeOut - Ospiti: Paola Cianci, Marino Di Santo, Incoronata Ronzizzi, Nicholas Tomeo CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


15 aprile 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

L'Aquila   Cronaca 27/02

Contagi in aumento, in Abruzzo si va verso la chiusura di tutte le scuole

Ieri la riunione della cabina di regia con l’analisi dei dati

In Abruzzo si va verso la chiusura di tutte le scuole dalla prossima settimana. Nella giornata in cui dal monitoraggio dell'Istituto Superiore di Sanità è arrivata l'indicazione che l'Abruzzo è inserita nella fascia di rischio "Alta", i vertici della regione si sono confrontati per attuare misure per contenere la diffusione del contagio. 

Per questo, come riporta l'Ansa, "l'Abruzzo va verso la chiusura delle scuole dalle elementari fino alle superiori per l'impennata di contagi: l'indicazione è stata data dalla cabina di regia che si è riunita in serata". La riunione di ieri ha fatto seguito ad una prima indicazione che prevedeva l'estensione della didattica a distanza al 100% solo per le scuole superiori, oltre alle chiusure previste nelle zone rosse e le ordinanze dei singoli comuni. 

Nella riunione della cabina di regia, a cui "hanno partecipato tra gli altri i sindaci dei comuni capoluoghi di provincia, i presidenti delle provincie, i direttori generali delle Asl e l'assessore regionale alla sanità Nicoletta Verì", è emersa invece la nuova linea che dovrebbe portare, con ordinanza firmata oggi dal presidente Marco Marsilio, alla didattica a distanza al 100% per tutti gli alunni di scuole primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi