Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


16 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Pescara   Politica 12/05

"Impensabile una stagione turistica col coprifuoco. Va spostato in avanti e poi eliminato"

Bandiere blu. Marchese, responsabile regionale Cna turismo: "Ora le infrastrutture"

La Cna chiede il progressivo superamento del coprifuocoIl coprifuoco alle 22 non può durare ancora per molto. Va gradualmente abolito, secondo la Confederazione nazionale dell'artigianato. "Davvero impossibile immaginare una stagione turistica sulla costa che possa essere vincolata da un coprifuoco fissato alle 22, un orario che con ragionevolezza deve essere spostato in avanti fino al superamento", afferma Gabriele Marchese, responsabile regionale di Cna turismo.

Le 13 Bandiere blu conquistate dall'Abruzzo, che si piazza quest'anno ai primi posti a livello nazionale, rappresentano "un grande successo", in cui "significativi sono la new entry assoluta di Pescara, ma anche il ritorno di tradizionali località del nostro turismo balneare, come Martinsicuro e Francavilla".

Gabriele Marchese (Cna turismo)Il merito, secondo Marchese, va equamente ripartito: "Si è trattato di un lavoro di squadra cui, al di là della corsa alla rivendicazione, hanno concorso, nella diversità delle competenze e delle risorse messe a disposizione, tanto la Regione quanto gli enti locali interessati. Ma anche gli operatori del settore, che in tutti questi anni, con il loro lavoro, hanno contribuito a rendere le spiagge abruzzesi sicure, pulite e convenienti".

Ma non bisogna fermarsi. La Cna chiede investimenti in depurazione e "infrastrutture strategiche, come la Via verde ciclabile che unirà Martinsicuro a San Salvo" e il miglioramento dei servizi sulle spiagge.

di Michele D’Annunzio (m.dannunzio@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi