Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 giugno 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

L'Aquila   Politica 14/05

Marsilio: "L’Abruzzo non finirà in zona arancione nelle prossime due-tre settimane"

Il presidente della Regione: "Speranza ha assicurato la revisione dell’Rt"

Marco MarsilioL'Abruzzo non tornerà in zona arancione nei prossimi quindici-venti giorni. Lo dice il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio: "Ho ricevuto dal ministro Speranza rassicurazioni sul fatto che lunedì il governo accoglierà le richieste di revisione e modificherà i parametri per classificare le regioni".

L'Abruzzo ha un indice Rt pari a 0,95, di qui la richiesta di modifica dei criteri, altrimenti la regione, se l'Rt dovesse superare la soglia di 1, rischierebbe di finire in arancione nonostante gli ospedali si stiano progressivamente svuotando.

"In particolare verrà superato l'utilizzo dell'indice Rt, totalmente inadeguato - sostiene il governatore - a fornire una realistica rappresentazione del concreto rischio per le regioni. Probabilmente le nuove misure satanno inserite nel decreto Sostegni bis. Non c'è quindi nessun pericolo che l'Abruzzo finisca per le prossime due-tre settimane in arancione a causa dell'indice Rt, vista l'incidenza sotto cento e la bassa pressione ospedaliera, peraltro in costante diminuzione".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi