CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


27 luglio 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Pescara   Sport 29/06

Addesi e Tarlao rappresenteranno l’Abruzzo del ciclismo alle Paralimpiadi di Tokyo

Ufficiale la convocazione dei due atleti azzurri

Ci sarà tanto abruzzo nel team della Nazionale Italiana di paraciclismo che parteciperà alle prossime Paralimpiadi di Tokyo. È arrivata l'ufficialità della convocazione da parte del commissario tecnico Mario Valentini di due atleti di primo piano come Pierpaolo Addesi e Andrea Tarlao, entrambi del Teamo Go Fast. 

"Siamo grati ed orgogliosi di Pierpaolo Addesi e di Andrea Tarlao che sono i due principali capofila del progetto paraciclismo - ha commentato un raggiante Andrea Di Giuseppe, presidente della società abruzzese -. La loro voglia di mettersi continuamente in gioco non manca mai, soprattutto per un evento di spessore come le Paralimpiadi. Un gran bel pezzo della maglia azzurra che indosseranno a Tokyo è anche la nostra".

Per Pierpaolo Addesi, atleta di Torrevecchia Teatina, è la quarta convocazione alle Paralimpiadi dopo Pechino 2008, Londra 2012 e Rio 2016. Lavorerò duramente per farmi trovare pronto all’appuntamento più importante della mia carriera in 15 anni di paraciclismo. Ci tengo a condividere questo traguardo con il mio compagno di squadra Andrea Tarlao, il Team Go Fast di Andrea Di Giuseppe, i miei sostenitori, gli sponsor, i tanti amici del ciclismo abruzzese e in più la mia famiglia che è la grande forza in tutti questi anni di sacrifici. Sono consapevole di stare in una categoria nella quale ci sono atleti più normodotati rispetto a me che ho una disabilità e questo mi penalizza molto. L’atmosfera di una Paralimpiade è magica perché sei al centro dell’attenzione con la maglia della tua nazionale e con un gruppo azzurro fantastico che lotta e dove tutti gli sforzi vengono puntualmente ripagati a suon di medaglie".

Andrea Tarlao è friuliano di origine ma l'Abruzzo, dopo il suo ingresso nel Team Go Fast, lo ha adotatto con grande affetto. Per lui è la terza partecipazione dopo Londra 2012 e Rio 2016, quando conquistò il bronzo nella prova in linea. "Una doppia soddisfazione non solo per me ma anche per la presenza al mio fianco di Pierpaolo Addesi. Ci aspetta una gara piuttosto complicata perché oltre a tener d’occhio i brasiliani, gli olandesi e i francesi, il vero ostacolo è il caldo. I nostri tecnici azzurri daranno il massimo per portarci al meglio delle nostre possibilità perché siamo l’Italia e di fronte ai prestigiosi appuntamenti di caratura internazionale abbiamo sempre una marcia in più".

L'Abruzzo delle due ruote potrà contare su quattro suoi rappresentanti a Tokyo. Giulio Ciccone e Marta Bastianelli alle Olimpiadi, Addesi e Tarlao alle Paralimpiadi. "Tra l’Abruzzo e la nazionale italiana di paraciclismo c’è sempre stato e c’è ancora un grande feeling perché la nostra regione è sempre più la casa del ciclismo paralimpico ed anche il paradiso degli allenamenti della nazionale di Mario Valentini per preparare i vari appuntamenti di livello internazionale - commenta il presidente della Federciclismo regionale, Mauro Marrone -. La convocazione di Pierpaolo Addesi e di Andrea Tarlao ci riempie il cuore d’orgoglio ed è un valore aggiunto al movimento ciclistico della nostra regione che è già ben rappresentata con Giulio Ciccone e Marta Bastianelli ai Giochi Olimpici del prossimo mese. I complimenti vanno estesi al Team Go Fast che continua a credere al progetto paraciclismo e al grande valore atletico di Pierpaolo Addesi e di Andrea Tarlao".

Grande soddisfazione è stata espressa anche dal CIP Abruzzo. "Congratulazioni Pierpaolo e Andrea, siamo tutti con voi - commenta il presidente Mauro Sciulli -. Avete sudato tanto per meritarvi questa convocazione alle Paralimpiadi e l’avete ottenuta con spirito di sacrificio. La grande famiglia del comitato regionale del CIP Abruzzo elogia non solo i due nostri uomini di punta della nazionale ma anche il Team Go Fast come realtà attiva sul territorio regionale nel ciclismo e nello sport paralimpico, nonché il motore di tanti ritiri della nazionale italiana di paraciclismo".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi