CHIUDI [X]
 

Viaggia nel tempo, scopri

com’era Zonalocale il


23 settembre 2021
Clicca per leggere direttamente questa edizione al prossimo accesso
Rimuovi questa edizione come predefinita
Segui Zonalocale suSegui Zonalocale

bar_chartInfografiche Covid-19 Guarda tutte le infografichearrow_right_alt

Chieti   Attualità 04/08

Vaccinato il 68% della popolazione della provincia di Chieti, il Vastese ancora indietro

La Asl valuta campagna "on the beach"

La provincia di Chieti vicina a raggiungere il traguardo del 70% di persone vaccinate con la prima dose contro il Covid-19. Questo il risultato comunicato dal direttore generale della Asl Thomas Schael ai sindaci del territorio, con i quali ha condiviso la diversa organizzazione della campagna vaccinale per il mese di agosto. 

"Siamo a una media del 68% per la prima dose e al 53% per la conclusione del ciclo – ha detto – con alcuni Comuni, specie quelli del Sangro-Aventino, attestati su punte ben più alte. È a un passo, quindi, l’obiettivo del Piano Figliuolo, grazie all’impegno assai generoso profuso dalle amministrazioni locali, che hanno offerto un supporto fondamentale alla vaccinazione, e alle organizzazioni del volontariato che ormai da mesi sono impegnate nell’accoglienza e organizzazione degli accessi alle strutture. A tutti loro vanno i nostri sentimenti di profonda gratitudine. Al momento la richiesta di prime dosi si è molto alleggerita, a fronte di una disponibilità comunque alta pari a 5mila posti prenotabili, pertanto possiamo rimodulare la campagna lasciando aperti solo al mattino gli hub di Chieti, Lanciano e Vasto; e dal 23 agosto nel capoluogo sarà operativo il Pala Colle dell’Ara, con ulteriori slot messi a disposizione per le prime dosi. Sono comunque certo che entro fine mese avremo raggiunto il 70% in tutti i Comuni della nostra provincia, grazie all’aiuto di tutti e del Prefetto Armando Forgione che ci è stato accanto fin dalle prime battute". 

La Asl intende mantenere una certa pressione nei Comuni che ancora viaggiano su un’adesione piuttosto bassa, come alcuni del Medio e Alto Vastese e dell’area metropolitana, quali Francavilla, San Giovanni Teatino, Torrevecchia, Ripa Teatina, e poco più in là Orsogna, dove la corsa alla vaccinazione subisce un'importante battuta d’arresto. A tal proposito è allo studio la possibilità di avere nuovamente a disposizione due task force del Comando Interforze della Difesa che potrebbero essere impiegate proprio in questi territori, per incentivare ulteriormente la partecipazione.

Stessa finalità per un’altra iniziativa riferita alle località di mare sede di guardia medica turistica, dove si sta valutando l’idea di impiegare sempre le squadre di militari per una campagna vaccinale “on the beach” a Fossacesia, San Vito, Torino di Sangro, Casalbordino e Vasto Marina, riferita ovviamente alle prime dosi per i residenti nella provincia di Chieti e per la seconda ai turisti che soggiornano per almeno due settimane.  

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 

Annunci di Lavoro

     
     
     
     
     
     
     
     
     

    Chiudi
    Chiudi