CHIUDI [X]
 

Al Patini sorride la Nazionale Femminile: l’Italia batte 3-0 la Croazia

Qualificazioni mondiali, le Azzurre imbattute in testa al girone

Castel di Sangro si conferma città favorevole per la Nazionale Italia Femminile che, come nel 2017 e nel 2019, conquista un netto successo. Nella terza sfida del cammino di qualificazione ai Mondiali del 2023 l’Italia batte 3-0 la Croazia e continua a viaggiare imbattuta nel suo girone. Al Patini ci sono oltre duemila spettatori a sostenere le ragazze di Milena Bertolini che, al triplice fischio della direttrice di gara, escono tra gli applausi. Martedì Gama e compagne sono attese dall'impegno in treasferta in Lituania per allungare ancora la striscia vincente.

La partita. La sfida si mette subito bene per l’Italia che, dopo 2 minuti appena, trova il vantaggio con Valentina Cernoia. Le azzurre sono padrone del campo e, dopo cinque minuti, conquistano un calcio su rigore. Sul dischetto va Cristiana Girelli, la direttrice di gara fa ripetere dopo la prima esecuzione (riuscita) e anche il secondo tentativo della numero 10 va a buon fine. Dopo dieci minuti l’Italia è avanti 2-0. La Croazia si chiude e respinge gli attacchi dell’Italia senza però riuscire mai a rendersi pericolosa. Sono invece le azzurre a poter incrementare il punteggio con il tentativo di Giacinti, al 32’, e dieci minuti dopo di Girelli. Si va al riposo con l’Italia avanti 2-0.

La festa dopo il gol di CernoiaSi torna in campo per il secondo tempo con la Croazia che continua a difendersi tenacemente senza però riuscire poi a proporsi dalle parti di Schroffeneger. L’Italia, con pazienza, tenta di trovare spazi in un muro di dieci giocatrici e ci riesce al 19’ quando la subentrata Pirone raccoglie un pallone lavorato in area da Giacinti, che aveva anche subito fallo, e porta a tre le reti azzurre. La partita procede a senso unico, con le azzurre che colpiscono anche un palo e continuano a produrre una notevole quantità di azioni in attacco. L'Italia conclude in attacco la partita, sfiorando anche la rete del poker. Finisce 3-0 con il Patini che si conferma stadio portafortuna delle Azzurre.

Italia – Croazia
(2’ Cernoia, 9’ Girelli [r], 19’ st Pirone)
Italia: Schroffeneger, Gama (22’st Lenzini), Linari, Salvai, Boattin (35’st Di Guglielmo), Caruso, Rosucci, Cernoia, Bonansea (1’2t Guagni), Girelli (10’st Pirone), Giacinti (22’ st Cantore). Panchina: Durante, Baldi, Bergamaschi, Galli, Glionna, Serturini, Soffia. Allenatrice: Bertolini
Croazia: Bacic, Dulcic, Spaijc (1’st Canjevac), Balog, Pranjes, Jelencic (38’ st Kirilenko), Gregollaj, Pezelj, Lubina (35’st Kunstek), Lojna (38’st Zdunic), Glibo (42'st Jedvaj). Panchina: Filipovic, Bracevic, Taritas, Petaric. Allenatrice: Gotal
Ammonite: Pezelj, Gama, Bonansea

L'inno di Mameli al Patini di Castel di Sangro:

Guarda le foto

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi

         
         

        Chiudi
        Chiudi