CHIUDI [X]
 
L'Aquila   Cronaca 02/11

Abruzzo, aumentano i ricoveri nei reparti Covid, tasso di positività in calo

Il bollettino dell’assessorato regionale alla Sanità

Cresce il numero dei ricoverati nei reparti Covid degli ospedali abruzzesi, cala invece allo 0,22 per cento il tasso di positività. Ieri più guariti che contagiati, ma con meno tamponi eseguiti rispetto ai giorni precedenti. 

Il bollettino - "Sono 17 (di età compresa tra 1 e 97 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 83051". Lo comunica l'assessorato regionale alla Sanità. 

"Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 78558 dimessi/guariti (+33 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1931 (-16 rispetto a ierinel totale sono ricompresi anche 486 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall'inizio dell'emergenza, sui quali sono in corso verifiche); 61 pazienti (+6 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 9 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 1861 (-22 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 1439 tamponi molecolari (1490477 in totale dall'inizio dell'emergenza) e 5967 test antigenici (1063948).

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 0.22 per cento.

Del totale dei casi positivi, 21350 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+9 rispetto a ieri), 21097 in provincia di Chieti (+7), 19845 in provincia di Pescara (+6), 19948 in provincia di Teramo (+1), 680 fuori regione (-1) e 131 (-5) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

     

    Annunci di Lavoro

       
       
       
       
       
       
       

      Necrologi

         
         

        Chiudi
        Chiudi