L'Aquila   Attualità 21/01

Abruzzo, 1° in Italia su lavori banda ultra larga

Telecomunicazioni, 106 cantieri terminati e 174 in esecuzione

Banda ultra largaL'AQUILA - “Con 106 terminati e 174 in esecuzione, l’Abruzzo, secondo i dati pubblicati dal sito bandaultralarga.italia.it, ha raggiunto la prima posizione in Italia per numero di cantieri della banda ultra larga collaudati al 31 dicembre 2021 per il Piano strategico nazionale, con 104 comuni collaudati su 174 previsti”. Lo rende noto l’assessore regionale all’Informatica, Guido Liris

“Si sta procedendo, passo dopo passo e non senza difficoltà, a quell’agognata riduzione del digital divide che ancora oggi non offre le medesime opportunità a chi vive nelle zone costiere e urbanizzate e chi nelle aree interne e montane”, rileva Liris. “Grazie alla costante azione di monitoraggio ed impulso svolta dall’Assessorato e dall’ufficio Agenda Digitale nei confronti di Infratel Italia e della società che si occupa di realizzare le opere sul territorio regionale ed alla continua interlocuzione e collaborazione con i sindaci dei Comuni coinvolti dal progetto”, commenta l’assessore, “la Regione Abruzzo, in pochi anni, ha raggiunto l’importante traguardo di essere la prima in Italia per numero di comuni con i lavori conclusi e collaudati con esito positivo rispetto ai comuni previsti nel Piano regionale”. “In Abruzzo, il maggior numero di cantieri collaudati è in provincia dell’Aquila, dove se ne contano 42”, conclude Liris, “seguono Chieti con 40, Pescara con 16 e Teramo con 6”.

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi

     

    Chiudi
    Chiudi