CHIUDI [X]
 
Chieti   Cronaca 25/01

Chieti. Armato di pistola a salve semina il panico per strada

Ha costretto i poliziotti a sparare un colpo in aria

La pistola sequestrataCHIETI - Gli agenti della Polizia di Stato di Chieti hanno arrestato un giovane di 22 anni che nella scorsa nottata in Chieti alta, in preda ad uno stato di alterazione psicofisica, dopo aver litigato in casa con la madre, era sceso in strada impugnando una pistola che, solo a conclusione dell'intervento, si è scoperto essere una fedele riproduzione in metallo di una pistola semiautomatica, priva del tappo rosso.

Gli agenti, allertati dapprima dalla donna e poi da alcuni vicini, che avevano udito dei colpi provenire dalla strada, esplosi dal ragazzo prima dell’arrivo della pattuglia, hanno immediatamente rintracciato il giovane che puntava l’arma contro di loro ponendo in atto, contemporaneamente, atteggiamenti di sfida e di violenza, che hanno costretto gli agenti a sparare un colpo in aria a scopo intimidatorio. Il giovane a questo punto è fuggito dando le spalle ai poliziotti e poco dopo si è voltato sparando un colpo a salve contro di loro, ma è stato prontamente bloccato ed ammanettato dagli agenti. 

Solo la prontezza di riflessi ed il sangue freddo degli operatori della Squadra Volante hanno permesso di evitare il peggio senza che alcuno rimanesse ferito.

Il ragazzo è stato tratto in arresto per violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale aggravate con l’uso delle armi e sarà processato per direttissima nella giornata di domani. L’arma, le munizioni ed i bossoli esplosi recuperati in strada, sono stati posti sotto sequestro, dopo essere stati adeguatamente repertati dal personale della Polizia Scientifica intervenuto sulla scena del crimine.   

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi

     

    Chiudi
    Chiudi