CHIUDI [X]
 
Chieti   Attualità 14/04

Pasqua, Confartigianato: "A tavola non solo uova e colombe ma anche prodotti tipici"

Da riscoprire 150 prelibatezze agroalimentari tradizionali abruzzesi

CHIETI - Non soltanto uova e colombe. A Pasqua, in Abruzzo, protagoniste delle tavole imbandite saranno anche le prelibatezze che nascono da ricette antiche dei territori.

La Settimana Santa, infatti, è l'occasione per riscoprire i circa 150 prodotti agroalimentari tradizionali abruzzesi, alcune decine dei quali relativi alla panetteria e alla pasticceria. Nel complesso sono 1.335, tra settore dolciario e pasticcerie, le imprese attive in Abruzzo e alle prese con le produzioni pasquali; tre su quattro sono riconducibili all'artigianato. I dati sono contenuti in un'elaborazione del Centro studi di Confartigianato Imprese Chieti L'Aquila.

Sono 149, in Abruzzo, i prodotti agroalimentari tradizionali censiti dal Ministero delle Politiche agricole e caratterizzati da metodi di lavorazione, conservazione e stagionatura consolidati nel tempo. Si va dai liquori come la Centerba, la Genziana e la Ratafia, alle carni, come gli arrosticini, diversi tipi di salumi o le salsicce. Dai formaggi ai prodotti vegetali, fino ai prodotti della gastronomia, tra cui le "pallotte cace e ove", la "pecora alla callara", "pizz'e e ffo'je" e "taijarille, fasciule e coteche", e a quelli della panetteria e della pasticceria, come bocconotti, fiadoni e maccheroni. Tanti, nel lungo elenco di specialità locali, i prodotti agroalimentari tipici anche della Pasqua.

Periodo di lavoro intenso per le imprese del settore dolciario e per le pasticcerie abruzzesi. Le prime sono 838 (di cui 631 attività artigiane); le seconde sono 497 (309 attività artigiane). A livello territoriale, in testa c'è la provincia di Chieti, con 393 imprese tra settore dolciario e pasticceria (il 78,1% di tipo artigiano), seguita dall'Aquilano (335, 72,5%), dalla provincia di Pescara (317, 63,1%) e dal Teramano (290, 65,5%).

"Tra rincari delle materie prime e aumento dei costi dell'energia – afferma il direttore generale di Confartigianato Imprese Chieti L'Aquila, Daniele Giangiulli - anche le imprese dolciarie e le pasticcerie abruzzesi stanno lavorando tra mille difficoltà in questo periodo, ma stanno comunque tenendo duro. Produttori locali e artigiani, nelle ultime settimane, nonostante le criticità, hanno dato il massimo per offrire la qualità di sempre. L'appello che, in vista della Pasqua, rivolgiamo a tutti i cittadini – conclude Giangiulli – è quello di scegliere di acquistare prodotti della tradizione dai produttori locali".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi

     

    Chiudi
    Chiudi