L'Aquila   Attualità 22/04

Tribunali minori, emendamento di FdI: spese a carico della Regione

«Necessario il ripristino di piena e definitiva funzione delle 4 strutture»

VASTO - “Il Dipartimento regionale Giustizia di Fratelli d’Italia esprime viva soddisfazione per la presentazione dell’emendamento sulla riattivazione dei tribunali abruzzesi soppressi di Avezzano, Sulmona, Lanciano e Vasto formulato dai deputati Andrea Del Mastro delle Vedove, Carolina Varchi, Ciro Maschio e Emanuele Prisco, del gruppo parlamentare alla Camera di Fratelli d’Italia, nell’ambito del disegno di legge sulla riforma dell’ordinamento giudiziario e del Csm il cui iter di discussione è iniziato alla Camera lo scorso 19 aprile", così in una nota stampa il responsabile regionale del Dipartimento Giustizia di Fratelli d’Italia Avv. Luigi Comini.

"L’emendamento proposto, che richiama la legge regionale approvata all’unanimità dal Consiglio regionale il 15 settembre 2020, già inoltrata all’esame del Parlamento, prevede che “i tribunali soppressi riprendano la funzione giudiziaria nelle loro sedi a condizione che le spese di gestione e manutenzione degli immobili e di retribuzione del personale di custodia e vigilanza delle strutture siano integralmente a carico del bilancio della Regione richiedente oppure degli Enti locali interessati previa intesa con la Regione”.

"Il rinvio al 31 dicembre 2023 della prevista soppressione dei 4 tribunali abruzzesi, infatti, non può farci 'dormire sonni tranquilli' ed è necessario continuare a perseguire l’obiettivo primario del ripristino della piena e definitiva funzione di indispensabili presidi di sicurezza e Giustizia di prossimità senza i quali l’intero Abruzzo meridionale rimarrebbe privo di ogni tutela giurisdizionale e giudiziaria, con grave danno per i cittadini e per le imprese e con il rischio di lasciare campo libero alle infiltrazioni malavitose”.

 

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Leggi tutte le notizie dell'Abruzzo su abruzzo.zonalocale.it.

Per l'informazione libera. Sostieni Zonalocale

Anche in questo periodo di emergenza sanitaria, continuiamo a lavorare con passione e coscienza. Lo facciamo garantendo gratuitamente notizie di pubblica utilità a un numero sempre crescente di utenti.

Un lavoro che richiede tempo nel reperire le informazioni, impegno nel raccontare con equilibrio i fatti e attenzione nel verificare le notizie distinguendole dalle fake news che circolano incontrollate.

Un impegno che ha un costo notevole anche in una fase in cui l'economia è in sofferenza. Se pensi che i contenuti che offriamo a tutti siano un utile servizio, puoi diventare nostro sostenitore.


Scegli il contributo e prosegui sulla piattaforma sicura PayPal:

Commenti




 

 
 
 
 
 
 
 
 

Necrologi

     
     

    Chiudi
    Chiudi